PIZZA & LIEVITO MADRE Berberè triplica in zona Stazione Centrale

Chi mi conosce da tempo sa che sono fan della lievitazione naturale.

Anni fa, quando ho scoperto di avere una leggera intolleranza al nickel, ho cercato delle alternative che mi permettessero di mangiare senza problemi un po’ di tutto, soprattutto quegli alimenti di cui difficilmente riesco a fare a meno e cioè il carboidrato e cioè i lievitati, in particolare pane e pizza.

Primo incontro di cucina con Azzurra (bionda)

È nata così la mia passione per il lievito madre, per le lunghe lievitazioni, e ho cominciato a preparare a casa pane, focacce, dolci, persino briosches.

Con la pizza invece, seppur mi sia intestardita parecchio, non sempre ho ottenuto i risultati sperati e alla fine mi sono convinta che il lievito madre, da solo, non basta per ottenere un prodotto il più possibile fedele all’originale, se per originale intendiamo la tipica pizza napoletana.

Matteo Aloe

Al contrario, è possibile preparare un’ottima pizza con il lievito madre, come ci dimostrano i fratelli Matteo e Salvatore Aloe, titolari delle 10 pizzerie Berberè aperte in tutta Italia, 3 delle quali proprio a Milano.

La pizza con il lievito madre si può fare e con risultati altrettanto sorprendenti, ma ovviamente diversi da quelli classici partenopei a cui molti di noi sono abituati.

Berberè sforna ottime pizze artigianali a base di lievito madre vivo condite da ingredienti di stagione biologici, 16 proposte in tutto che spaziano da quelle classiche a quelle più ricercate, con alcune versioni vegetariane.

Ero già stata da Berberè tempo fa, nel locale di Isola, e ne ero uscita colpita in positivo, proprio perché utilizzare il lievito madre è un lavoro complesso che richiede attenzione.

La pizza di Berberè è morbida dentro e croccante fuori, l’impasto è simile a quello del pane ma decisamente più leggero e viene servita tagliata in otto spicchi, per fare in modo che tutti i commensali possano assaggiare i vari gusti.

Partecipanti alla masterclass presso Berberè

Quando sono stata invitata a partecipare alla masterclass, in occasione della terza apertura inaugurata in zona Milano Centrale, ho accettato con piacere.

Situata in Via Cappellini 18,A, la nuova pizzeria Berberè rappresenta un ulteriore tassello della crescita del brand a cui sono stati riconosciuti dalla critica gastronomica i “Tre Spicchi”, nella sezione “Pizza a degustazione”, della guida “Le pizzerie d’Italia 2019” del Gambero Rosso.

Il nuovo locale, come gli altri, mi ricorda un po’ l’ambientazione di Happy Days, popolare telefilm degli anni ’70/80. Le sedute e i tavoli sono a tinte tenui, pastello, comodi i divanetti.

120 coperti, sui muri colori pop alternati al mattone dipinto di calce bianca, grafiche con foto in bianco e nero montate con la tecnica del collage.

Il vintage che insiste e persiste un po’ ovunque e che a me piace tanto, come sapete.

Nicola Tisiot – Pizzapicmi

Le tecniche applicate nelle pizzerie Berberè sono diverse come sono diversi gli impasti: classico diretto, idrolisi degli amidi, farro integrale, grano duro e enkir indiretti con biga. Il processo di maturazione dell’impasto dura 24 ore a temperatura ambiente controllata di 24 gradi e il lievito madre, rinfrescato con costanza, permette di ottenere un prodotto più digeribile.

Marco Giarratana – L’uomo senza tonno
Pietro Totaro Food

La divertente masterclass, tenuta proprio da Matteo Aloe, è stata non solo un’occasione per metterci alla prova con stesura e condimenti, ma anche una piacevole scusa per scoprire il nuovo menù primavera/estate.

Peperoni del Piquillo in crema con cipolla bianca stufata, olive nere, capperi di Salina, prezzemolo (€ 8,50).

Prosciutto cotto di Mora Romagnola Zivieri ricotta, pomodorini datterini, rucola, basilico (€ 12,80).

Melanzane al forno pomodoro, ricotta affumicata grattugiata, fiordilatte, basilico (€ 9,50). La mia preferita.

Nel menù sono presenti altre gustose varianti tutte da scoprire e ci sono anche due pizze dedicate ai più piccoli (!!). Inoltre, in attesa della pizza, si possono ordinare alcune sfiziosità denominate cicchetti, come i buonissimi crostini di pane con acciughe di Cetara, burro e scorza di limone (4 pz € 4,00).

Anche i dolci sono artigianali.

Attenzione alle materie prime, cura per il prodotto e professionalità fanno di Berberè una pizzeria in cui vale la pena tornare oppure, qualora non ci foste ancora stati, da provare almeno una volta.

 

BERBERÈ MILANO CENTRALE
Via Alfredo Cappellini 18/A
Tel 02.38316849

Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena
da lunedi a domenica 12.30-14.30 | 19.00-23-30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *