Street food. I ravioli artigianali di FRATELLI RAVIOLI

Fratelli Ravioli è il nome italianissimo del nuovo locale che ha aperto a Milano in via Vigevano, il raviolo in questione però, è quello tipico della tradizione cinese.

Dopo il boom del sushi è evidente che qualcosa stia cambiando perché, ci avrete fatto caso anche voi, i locali dedicati alla gastronomia del Sol Levante si stanno moltiplicando a favore di altre specialità come ramen, bao, noodle e via dicendo.
D’altronde, così come la cucina italiana non è sinonimo esclusivo di pizza, anche la tradizione cinese è ricca di ingredienti e piatti straordinari.

Meglio così dico io, perché il sushi è una passione che ho abbandonato da tempo e perché mi piace tenere in allenamento il gusto assaggiando sapori nuovi.

Fratelli Ravioli è un locale piccolo ed essenziale che inevitabilmente mi ricorda il modello dell’ormai nota Ravioleria Sarpi, ma, a differenza della Ravioleria, qui avrete la possibilità di consumare il vostro pasto anche da seduti, seppure i posti a sedere siano poco più di una decina.
Il legno, come spesso accade in questi locali, è predominante insieme al bianco delle pareti.

La cucina non è a vista, in compenso accomodandovi sugli alti sgabelli situati alla sinistra del locale, potrete ammirare i cuochi intenti a preparare la pasta a mano. 
Il menù
comprende un’ampia selezione di ravioli, sia al vapore che alla griglia, belli anche esteticamente. Ma volendo si può cominciare dall’ “antipasto” scegliendo tra insalata di alghe, involtini vegetariani fritti, oppure edamame e zuppa di miso.

Sapete che in Oriente, al contrario che in Italia, non esiste differenza tra primo piatto, secondo, contorno?
Ecco perché, come sicuramente vi sarà capitato, di solito vengono portati a tavola tutti i cibi contemporaneamente.
È un aspetto che alle volte mi disturba, lo confesso, perché non so da che parte cominciare e allora mangio in ordine sparso, proprio come si fa in Cina!

Ho scelto una zuppa di miso (€ 2,00) e una porzione di ravioli misti alla cantonese cotti al vapore (5 pz € 7,00) in modo da assaggiare i diversi tipi di ripieni, sia di pesce che di carne, ma anche vegetariani.

Mi è piaciuto molto il raviolo nero con ripieno di calamari e ho trovato interessante quello con la polpa di granchio con impasto alla barbabietola, bello anche esteticamente.
Gustoso anche il raviolo ripieno di maiale alla brace con impasto allo zafferano.

Volendo fare un paragone con la Ravioleria Sarpi, posso dirvi che la qualità di Fratelli Ravioli è altrettanto alta. Inoltre, se amate mangiare anche con gli occhi, qui siete sicuramente nel posto giusto.

Poi ci sono i classici, ravioli di vitello e di maiale (€ 4,50/ 5,00) e i baozi, una sorta di panino al vapore ripieno: ho scelto quelli alle verdure con impasto allo zafferano, ma ho rubato un assaggio di quelli con succo di spinaci alla mia amica Chiara (2 pz € 4,00 entrambi).
Al contrario dei ravioli, le cui dimensioni sono piuttosto ridotte, i baozi sono più grandi e l’impasto è più spesso.

Ho assaggiato anche i baozi di maiale, quelli rotondi a pasta bianca, cotti alla griglia (€ 4,50).

Tutte le portate sono servite in deliziosi cestini di bambù situati all’interno di piatti di plastica, che stonano un po’ a dirla tutta, ma siamo in un locale votato allo “street food”.

Infine il dolce: i biscottini a base di zucca ripieni di fagioli di soia rossi (3 pz € 3,00), che però, lo ammetto, non mi hanno entusiasmata.

Vi consiglio di andare in questi posti sempre in compagnia per assaggiare più cose possibili e non spendere un capitale, ma, se così non fosse, sappiate che da Fratelli Ravioli è inevitabile socializzare e magari, proprio com’è successo a noi, sarà il vostro vicino ad offrirvi un assaggio del suo piatto.

Convivialità, freschezza e qualità degli ingredienti.
Come può non piacere un posto così?

 

Fratelli Ravioli
Via Casale, 3
02 8361778
Aperto tutti i giorni: 10.30 – 15 e 18.30 – 00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *