FancyToast: il gusto della leggerezza in un toast

In California non ci sono mai stata, non so cosa significhi essere fancy da quelle parti, ma so cosa significa Fancytoast.
Il locale più instagrammabile di Milano ha aperto in Via Vittor Pisani 13, nei pressi della Stazione Centrale, e promette di farvi assaporare il gusto della leggerezza.

COME?
Dopo l’esperienza del piccolo locale in Via Volta e un estate trascorsa a Formentera con un temporary store, Fancytoast riapre alla grande in uno spazio di ben 250 mq distribuiti su due livelli.
Nel piano inferiore il bar e la cucina, che è a vista, 80 posti a sedere e una sala studiata ad hoc per meeting di lavoro.


Incontri all’insegna della leggerezza appunto, grazie alla colorata atmosfera del posto e alle proposte fancy del menù in cui troviamo, oltre ai toast, 31 alternative salate nonché i dolci. Fancytoast è perfetto per ogni momento della giornata, dalla colazione al pranzo, per l’aperitivo, pause veloci e infine per il brunch domenicale.

Appena entro nel locale vengo subito attratta dai colori e dai pattern, il pavimento è a scacchi neri e bianchi e i tavoli sono optical, le sedute comode e i divanetti in velluto del mio colore preferito, un bel fuxia fiammante. E poi luci a neon a forma di toast o scritte, sempre dello stesso colore, che riprendono il tema. L’atmosfera, io ci sono andata per l’aperitivo, è accogliente e gioiosa.

COME SI MANGIA DA FANCYTOAST  Siamo qui per divertirci. E’ questa la tendenza del format, quindi divertiamoci, sporchiamoci le mani tanto poi ce le laviamo. Mangiamo di gusto senza troppi fronzoli. Il toast di Fancytoast non è un toast classico ma un “open toast” ovvero una sola fetta di pane spessa circa 2,5 cm accompagnata da ingredienti gustosi, colorati e stravaganti.


Io ho assaggiato il Mangambero Toast – con mango a cubetti, tartare di gamberi, spuma di formaggio fresco al curry, germogli di barbabietola, sesamo nero e menta, servito con maionese agli agrumi (€ 10,50).

Tutti i toast sono ordinabili anche come tacos e infatti a seguire ho chiesto un Pacific Toast in versione croccante – con hummus di ceci battuto di gamberi, rucola, lime grattugiato, fiori eduli e bacche di goji, servito con crème fraìche al prezzemolo (€ 11.00).

Nel menù inoltre v’è un elenco di sfiziose bowl, grandi insalate miste, come la Tropical salmon bowl – con misticanza, salmone affumicato, mango e cubetti, passion fruit, peperoncino, panko, coriandolo, fiori eduli e maionese al wasabi (€ 13,00).

Sono curiosa di tornare per provare il Pastrami Toast, che mi è sfuggito, e i dolci.

TROPPI INGREDIENTI? SIETE CONFUSI? A me questo Fancytoast è piaciuto e ho trovato materie prime di qualità, ma attenzione a non esagerare con le combinazioni. Il rischio, a mio avviso, è di penalizzare alcuni sapori che meriterebbero invece di essere valorizzati (es. il gambero crudo).

Ho avuto un po’ di difficoltà nel maneggiare il toast senza sporcarmi le mani (nel mio caso era tagliato a metà) ma mi hanno assicurato che viene sempre servito con coltello e forchetta.
Il tacos invece è croccante, anche qui la sovrabbondanza di materie prime può creare qualche problema.

Poco male dico io, siamo (siete) fancy o no?

 

FANCYTOAST
Via Vittor Pisani, 13
20124 Milano
Tel 0280343093

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *